Cetilar Racing si prepara per la 4 Ore di Shanghai

Dopo le prime due difficili gare del campionato FIA WEC, il team tutto italiano di Cetilar Racing si prepara (mentalmente e fisicamente) ad affrontare la 4 Ore di Shanghai, terza tappa della stagione mondiale.

 

Dopo i primi due appuntamenti di Silverstone (UK) e Fuji (Giappone), Cetilar Racing si prepara per il terzo degli otto round del Mondiale FIA WEC in programma sulla pista di Shanghai questo fine settimana (8, 9 e 10 novembre).

In Cina la squadra ha due importanti obiettivi da raggiungere: quello di proseguire lo sviluppo della Dallara LMP2 #47 gestita dalla scuderia AF Corse e, nello stesso tempo, cercare di conquistare nuovamente il traguardo, come accaduto nelle due precedenti tappe.
I tre piloti, Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi di certo arrivano in Asia con uno spirito positivo. Se per il primo si tratterà dell’esordio sui 5,4 km del circuito, Sernagiotto vi ha invece già corso nel 2012, prendendo parte alla prova del Trofeo Maserati che si disputò tuttavia nella versione più corta del tracciato. Altra storia invece per Belicchi, che nel 2014, sempre nel Mondiale FIA WEC, vi ottenne un ottavo posto con una LMP1. Ancora meglio il pilota parmense fece nelle due stagioni precedenti, quando concluse quarto in entrambe le occasioni.

Dopo il buon esordio alla 4 Ore di Silverstone, conclusasi con il sesto piazzamento di classe, e la difficile trasferta del Fuji, condizionata anche da un paio di problemi e al termine della quale è arrivato comunque un settimo posto, a Shanghai il team Cetilar Racing corre in cerca di un riscatto.

Venerdì si inizierà, come di consueto, con i primi due turni di prove libere in programma alle 4 e alle 8.30 ora italiana. Sabato mattina alle 2.50 si svolgerà una terza sessione che precederà le qualifiche a partire dalle 7.30 (sempre ora italiana). La 4 Ore di Shanghai prenderà il via infine domenica alle 12 locali, quando in Italia saranno le 5 del mattino. La gara verrà trasmessa sia dal canale satellitare Eurosport (diretta “no stop” a partire dalle 4.30), che in chiaro su Sportitalia.