Cetilar Run Parma 2019: un’edizione da record

Oltre 2200 i runner che si sono presentati al via della corsa serale organizzata da Cus Parma e Pharmanutra.

 

Grande successo di partecipazione per la sesta edizione della Cetilar Run Parma, che venerdì 3 maggio ha raggiunto quota 2200 iscritti, tra podisti competitivi e non. Il percorso si è sviluppato a partire dalla Cittadella, fino allo Stradone e ancora in Piazza Garibaldi, piazza Duomo, Pilotta e Parco Ducale per tornare in via Farini e concludersi nuovamente alla Cittadella.

Lo sprint al tramonto ha segnato la vittoria di Francesco Agostini, mentre il podio femminile è stato conquistato dall’atleta Fiorenza Pierli. Ma la Cetilar Run Parma non è solo una gara competitiva, è soprattutto una festa per tutta la città, come ha dimostrato la partecipazione sentita di famiglie e di podisti non legati al cronometro, ma alla voglia di mettersi alla prova. Questo è ciò che rende speciale questa manifestazione, organizzata da Cus Parma in collaborazione con Cetilar® e con il patrocinio di Comune e Università di Parma.

Come nelle precedenti edizioni, PharmaNutra ha allestito la sua classica pagoda bianca e blu firmata Cetilar®, con un punto massaggi gratuito a disposizione di tutti i partecipanti, gestito in collaborazione con gli studenti del Corso di laurea in Fisioterapia dell’Università di Parma, guidati dalla Prof.ssa Annalisa Cavaldonati. Ospite speciale di quest’anno alla pagoda Cetilar® è stata Veronica Frosi, giovane atleta paralimpica supportata dall’associazione Obiettivo 3 di Alex Zanardi e dal nuovo progetto Cetilar Performance.

Cetilar Run Parma è sinonimo di successo

La Cetilar Run per noi è una sorta di rito che si conferma, grazie al rapporto che abbiamo instaurato con Cetilar®: una manifestazione importante che apre la stagione primaverile, nonché un evento sportivo molto sentito dall’intera cittadinanza, vuoi per l’orario particolarmente favorevole, vuoi per le condizioni e il percorso”, ha ribadito il Presidente del CUS Parma Michele Ventura. “Anno dopo anno il numero degli iscritti continua a crescere, perché si tratta di una formula che piace: non troppo impegnativa, ma che consente di prepararsi in gara per i successivi eventi della stagione. Anche le versioni non competitive, su due distanze diverse, sono un fattore che spinge tanti parmigiani a scendere in campo e questo chiaramente non può che farci piacere”.

Non solo running, ma anche tanta solidarietà

Anche quest’anno l’attenzione alla solidarietà è stata una componente fondamentale dell’evento. I proventi della Cetilar Family Run e le libere donazioni sono stati devoluti all’Avis Comunale di Parma, presente alla Cittadella con lo stand e l’Autoemoteca.

 

Guarda la gallery completa sulla nostra pagina Facebook!

Photo credits: Federico Bacci