“There is no second”: storia dell’America’s Cup, la Regata Regina. Parte 1.

storia dell'america's cup

Se dici vela dici America’s Cup: non si tratta solo della competizione velica più prestigiosa, ma anche del più antico trofeo sportivo del mondo per cui si competa tutt’oggi.
Ma quando e come ebbe inizio?

Cetilar Sport History nasce per raccontare storie come questa. Nel primo appuntamento, scopriamo le origini dell’America’s Cup, la regata più celebre al mondo, tanto da essere definita “la Regata Regina”.

Parte I: The Yacht Club

Primo giugno 1815.
L’Europa sta tentando di riorganizzarsi dopo lo scompiglio provocato dalla Rivoluzione Francese e dalle guerre napoleoniche. L’Inghilterra, in piena rivoluzione industriale, è indiscutibilmente una delle maggiori potenze europee e mondiali.
A Londra, precisamente ai tavoli della Thatched House Tavern, 42 appassionati di nautica e mare stanno discutendo un nuovo progetto: l’idea è di fondare un Club, che si riunisca due volte all’anno, per parlare della loro grande passione, la vela. La volontà è forte, i mezzi ci sono: il progetto si concretizza, prendendo il nome di The Yacht Club.

america's cup
Fowles, Arthur Wellington; The Royal Barge off Cowes with the Royal Yacht Squadron Beyond; Isle of Wight Council Heritage Service.

Dopo 11 anni, il Club inizia a organizzare le regate della Settimana di Cowes, una delle più antiche gare veliche di sempre. Il borgo di Cowes, sull’Isola di Wight, è il luogo prescelto per gli incontri estivi dello Yacht Club, tanto che ne diventerà la sede ufficiale. La posizione è tattica: l’isola di Wight infatti è separata dalla Gran Bretagna da uno stresso braccio di mare, il Solent, sulla cui riva opposta si erge il porto militare di Portsmouth.
Molti ufficiali della Royal Navy divengono membri dello Yacht Club, tanto che l’Ammiragliato concede agli scafi del circolo di battere la White Ensign, la bandiera ufficiale del White Squadron della Royal Navy, aumentandone così il prestigio.

Passano sette anni e nel 1833 Re Guglielmo IV, che era entrato a far parte del Club 15 anni prima facendolo diventare The Royal Yacht Club, ribattezza il circolo The Royal Yacht Squadron, il cui compito consiste nello scortare i panfili reali durante gli spostamenti.

Il primo maggio 1851 ha inizio la Grande Esposizione Universale di Londra, considerata il primo “Expo” della storia. Tra i suoi principali promotori spicca il Principe Alberto, consorte della Regina Vittoria, che desidera ardentemente celebrare la potenza e la supremazia dell’Impero britannico, consapevole della visibilità e dell’impatto di un evento di portata mondiale.
In un clima di esaltazione e tripudio (l’esposizione fu visitata da 6 milioni di persone), il Duca di Winton, commodoro del The Royal Yacht Squadron, lancia quindi una sfida al neonato New York Yacht Club: gareggiare contro i velieri inglesi nelle acque reali dell’Isola di Wight e aggiudicarsi il premio messo in palio per celebrare la prima Esposizione Universale di Londra…